Ambulatorio Veterinario Garden - Trapani

Ambulatorio veterinario

La Sterilizzazione e Castrazione nel Cane e nel Gatto

Sterilizzazione veterinaria

di Renato Cipolla, DMV, Direttore sanitario

 

Con il termine di sterilizzazione si intende la soppressione della normale capacità di generare (nel maschio) o di concepire (nella femmina). In medicina veterinaria, tuttavia, si parla di sterilizzazione quando ci si riferisce alle femmine e di castrazione per i maschi. In entrambi i casi, parliamo di procedure che hanno la finalità di rendere cani e gatti  incapaci di procreare.

 

Quali tipi di sterilizzazione esistono?
In primo luogo bisogna distinguere tra sterilizzazione chirurgica e terapeutica. Quest’ultima consiste nella somministrazione di farmaci a base ormonale (anticoncezionali) che, secondo il tipo, rendono gli animali incapaci di procreare per un periodo più o meno breve ma mai definitivamente. Tali trattamenti, avendo potenziali ed importanti effetti collaterali, non sono in genere consigliati, soprattutto quando si volessero ripetere nel tempo.
La sterilizzazione chirurgica, invece, è un trattamento definitivo e, se eseguito diligentemente, non comporta rischi degni di nota. Nel maschio consiste nell’asportazione dei testicoli (orchiectomia)ed è detta castrazione. Nelle femmine abbiamo due tipi di sterilizzazione: l’asportazione delle sole ovaie (ovariectomia) oppure l’asportazione contemporanea di ovaie e utero (ovarioisterectomia). Oggigiorno c’è la tendenza ad asportare solo le ovaie poiché l’utero senza la stimolazione ovarica si atrofizza. Tuttavia, esiste la possibilità che l’utero sia, al momento della sterilizzazione, già interessato da fenomeni patologici non ancora responsabili di segni clinici evidenti, e ciò rende preferibile la sua asportazione.
La sterilizzazione delle femmine sopra descritta viene eseguita in laparotomia, cioè con l’apertura chirurgica dell’addome, e questa è la forma più praticata e più sicura. Esiste anche la possibilità di operare in laparoscopia, cioè senza l’apertura della parete addominale; tuttavia questa tecnica è molto più dispendiosa (costosa) e meno sicura: le possibili complicazioni sono di notevole entità (soprattutto di tipo emorragico) e, se dovessero verificarsi, richiederebbero comunque l’apertura dell’addome.
Esistono altri tipi di operazioni, come la chiusura delle tube nella femmina e la vasectomia nel maschio, che impediscono la fecondazione ma non inibiscono l’attività sessuale. Ora, tenuto conto del fatto che l’intervento viene consigliato anche per altre ragioni valide ed importanti (vedi poi), in pratica queste procedure non trovano indicazioni in medicina veterinaria.

 

Perché dovrei sterilizzare il mio animale?
Il proprietario di un animale può decidere di sterilizzare la sua cagna per ragioni sanitarie e psicologiche. Per ragioni sanitarie s’intende la prevenzione di patologie a carico dell’apparato riproduttore (Cisti ovariche, Metriti, Piometre) e tumori (Carcinoma Mammario).  I maschi invece vengono castrati per prevenire patologie prostatiche. Non meno importante è la prevenzione di malattie veneree trasmissibili con l’accoppiamento.Le ragioni psicologiche sono presenti soprattutto nelle femmine che soffrono di gravidanze isteriche e nei maschi che presentano fenomeni di aggressività verso altri maschi (componente ormonale dell’aggressività intraspecifica). Nei gatti maschi la castrazione previene la comparsa dello ”spruzzare”, attività che i gatti compiono per marcare il territorio ma che reca non pochi fastidi al proprietario.

 

Perché la sterilizzazione non è un atto di crudeltà?
La crudeltà è l’indifferenza alla sofferenza accompagnata spesso dal piacere nell’infliggerla. La sterilizzazione ha motivazioni psicologiche ben diverse, che derivanoin primis dallo stato in cui l’uomo ha obbligato i cani e i gatti a vivere a suo contatto; va da sé che una “normale vita sessuale” per cani e gatti in tali circostanze comporta quasi sempre disagi notevoli per loro e per le persone che li accudiscono, ivi compreso il problema delle nascite indesiderate.

 

Quando posso sterilizzare il mio animale?
La cosa più Importante è procedere all’intervento, in generale, non appena possibile. Per esempio, nella cagna  se si vuole prevenire il Carcinoma Mammario, è stato dimostrato che i migliori risultati si ottengono sterilizzando la cagna prima del primo calore e non oltre il terzo; nel gatto maschio, se si vuole prevenire l’insorgenza dei comportamenti legati agli ormoni sessuali, come lo “spruzzare” e il vagabondare, bisogna intervenire subito dopo la pubertà poiché, se ha il tempo di “imparare” questi comportamenti indotti dalla pubertà, non li scorda più.

 

È vero che il cane sterilizzato cambia carattere?
Non è mai stato dimostrato, e tutti sono concordi nel dire che la sterilizzazione non porta a un cambiamento del carattere. La sterilizzazione può prevenire l’insorgenza di alcuni comportamenti, soprattutto quando sono su base ormonale, ma se questi comportamenti sono appresi dall’animale, esso li ripeterà anche se castrato.

 

È vero che le femmine sterilizzate diventano incontinenti?
Non è vero, questa è solo una rara evenienza che può verificarsi a causa dell’assenza degli ormoni (estrogeni) prodotti dalle ovaie. In ogni caso, qualora dovesse succedere, esistono terapie idonee che funzionano molto bene.

 

È vero che i cani sterilizzati diventano obesi?
La sterilizzazione in medicina veterinaria è considerata un fattore di rischio per l’obesità. Questo non vuol dire che tutti diventano obesi ma che il proprietario dovrà fare più attenzione alla dieta del suo cane. S’ipotizzano varie ragioni, da un metabolismo più basso a una minore attività motoria, in ogni caso il problema si evidenzia soprattutto in quegli animali che già erano alimentati male e/o sovrappeso, con premi e avanzi vari della tavola.

 

È un intervento costoso?
I costi variano molto tra Nord e Sud Italia e anche da un veterinario all’altro, ma non si tratta mai di cifre esagerate. La sterilizzazione di una cagna è più costosa della sterilizzazione di una gatta e in genere la sterilizzazione è più costosa della castrazione.

Guarda il Video girato presso l'Ambulatorio Garden